Cinema

Colin Firth spaventato dalla Brexit chiede la cittadinanza italiana

Colin Firth spaventato dalla Brexit chiede la cittadinanza italiana

Colin Firth spaventato dalla Brexit chiede la cittadinanza italiana (Nella foto Ansa, Colin Firth e la moglie)

LONDRA – Spaventato dalla Brexit, Colin Firth ha chiesto la cittadinanza italiana. L’attore britannico, 56 anni, ha già inoltrato la richiesta all’ambasciata italiana nel Regno Unito.

Del resto lui ha già una moglie italiana, la produttrice romana Livia Giuggioli, 47 anni, i due hanno una casa in Umbria, dove spesso trascorrono le vacanze, e lui parla un ottimo italiano.

Come Robert De Niro, che aveva annunciato che sarebbe andato a vivere in Molise (da cui proviene la sua famiglia) se avesse vinto Donald Trump alle elezioni, così Firth è preoccupato dalla piega politica che sta prendendo il suo Paese.

“Colin è inorridito e preoccupato per le sue conseguenze dell’uscita dalla Unione europea”, ha spiegato una persona vicina all’attore al tabloid britannico The Daily Mail. “Per questo motivo, ha aggiunto la stessa fonte, Colin ha fatto richiesta per avere la doppia cittadinanza (britannica e italiana) come la moglie e i suoi due figli, Luca e Matteo, di 16 e 13 anni.

Colin Firth è considerato uno degli attori simbolo dell’Inghilterra, anche per la sua interpretazione di re Giorgio VI nel film Il Discorso del re, che gli valse un premio Oscar. Ma non ha preso bene il risultato del referendum dello scorso giugno. “Per me la Brexit è un disastro di proporzioni inimmaginabili, non c’è un aspetto positivo”, aveva detto lo scorso autunno, ospite dell’università La Sapienza di Roma.

 

To Top