Cinema

Jerry Lewis è morto. Hollywood piange il suo divo comico. Aveva 91 anni – FOTO

Jerry Lewis è morto. Il divo comico di Hollywood aveva 91 anni

Jerry Lewis è morto. Il divo comico di Hollywood aveva 91 anni

LOS ANGELES –  E’ morto l’attore americano Jerry Lewis. Aveva 91 anni. Al momento emerge che Jerry Lewis è deceduto a Las Vegas per cause naturali.

Nato con il nome di Joseph Levitch a Newark, nel New Jersey, il 16 marzo 1926 da una coppia di immigrati russi di origine ebraica, Jerry Lewis è stato un attore, comico e regista, uno dei comici di maggiore rilievo dello spettacolo statunitense.

Jerry trascorse l’infanzia girando in piccoli teatri di provincia con i genitori attori di vaudeville ed esordì in palcoscenico nel 1931 in un coro. Quando dovette cominciare a frequentare la scuola fu affidato dai genitori a una zia ad Albany e, in seguito, mandato a studiare in un collegio a Irvington, dove divenne famoso per le imitazioni di compagni e insegnanti. In seguito, comunque, venne espulso dal collegio per aver picchiato un insegnante che parlava male degli ebrei.

Dopo una serie di lavori occasionali, iniziò a mettere in scena brevi sketch a Broadway e debuttò nella sua prima tournée nel 1944. Nel 1946 avvenne l’incontro con quello che sarebbe diventato il suo collega storico: Dean Martin. Insieme i due diventarono la coppia di attori più celebre dell’epoca, con spettacoli in teatro, al cinema e in televisione. Un sodalizio durato dieci anni e interrotto per motivi personali nel 1056.

Il loro primo film fu La mia amica Irma (1949), al quale fece subito seguito Irma va a Hollywood (1950). La coppia lavorò insieme a sedici lungometraggi tra i quali Attente ai marinai! (1952), Morti di paura (1953), Il nipote picchiatello (1955), Artisti e modelle (1955) e Hollywood o morte! (1956).

Sempre con Frank Tashlin Lewis recitò in altri quattro film tra cui Il balio asciutto (1958) e Il Cenerentolo (1960).

In Il ragazzo tuttofare Lewis si improvvisò anche regista, con un grande successo di pubblico e critica. Lewis diede seguito alla sua carriera di regista dirigendo svariati altri film, di cui spesso scrisse anche la sceneggiatura, inclusi L’idolo delle donne e Il mattatore di Hollywood (entrambi del 1961), Jerry 8¾ (1964) e il suo acclamato capolavoro, Le folli notti del dottor Jerryll (1963).

Nel 1965 Lewis diresse la commedia I 7 magnifici Jerry, scritta insieme a Bill Richmond. Del 1970 è Scusi, dov’è il fronte?, film che ottenne un clamoroso successo in Francia, ma che venne snobbato in patria.

Dopo lo scarso successo di The Day the Clown Cried, Lewis si ritirò per alcuni anni, per tornare al cinema solo nel 1980, con la regia e l’interpretazione in Bentornato, picchiatello!.

Nel 1083 interpretò per Martin Scorsese Re per una notte, accanto a Robert De Niro. Dopo aver divorziato nel 1980 dalla cantante Patti Palmer, sposata nel 1944, e dalla quale aveva avuto sei figli, nel 1983 Jerry sposò la ballerina SanDee Pitnick, da cui ha avuto una figlia, Danielle Sarah, nata nel 1992.

È stato attivo sul palcoscenico, con live show a Las Vegas e diversi seminari sul buonumore, e nella produzione cinematografica sino alla sua morte, il 20 agosto 2017.

(Foto Ansa)

To Top