Cinema

Johnny Depp, gli ex commercialisti lo accusano: “Spendaccione compulsivo e ha bisogno di aiuto”

Johnny Depp (foto Ansa)

Johnny Depp (foto Ansa)

ROMA – Johnny Depp “è uno spendaccione compulsivo e ha bisogno di aiuto”. Lo sostengono in tribunale i suoi due ex commercialisti Joel e Robert Mandel della Mandel Company. La star di Hollywood è nei guai finanziari a causa delle sue spese folli e quando mesi fa i suoi commercialisti glielo fecero presente, lui li licenziò accusandoli di aver rubato i suoi soldi, per questo ora è in causa con loro.

Secondo Joel e Robert Mandel, Johnny Depp ha bisogno di una consulto medico visto che per vent’anni ha speso due milioni al mese sollazzandosi con aerei privati, vini prestigiosi, yacht, residenze, ben 14, e persino un castello in Francia. I due commercialisti hanno citato anche una recente intervista al Wall Street Journal dell’attore in cui dice che se vuole acquistare balle di cottone per 15mila dollari al giorno sono affari suoi perché sono soldi suoi.

San raffaele
To Top