Cinema

Roma, rapina con martello in una villa sulla Cassia: arrestati due rom

Roma, rapina con martello in una villa sulla Cassia: arrestati due rom

Roma, rapina con martello in una villa sulla Cassia: arrestati due rom

ROMA – Rapina con martello in una villa sulla via Cassia, a Roma Nord. Due nomadi di 20 e 26 anni sono stati arrestati, mentre altri due complici sono ricercati.

Il furto è avvenuto nel pomeriggio di martedì 23 maggio. I quattro rapinatori si sono introdotti nel giardino della villa scavalcandone il cancello di ingresso. Poi, racconta il Messaggero, hanno rotto con un martello il vetro blindato di una porta finestra e sono entrati nella casa.

Qui i quattro, con il volto coperto da passamontagna, hanno immobilizzato i proprietari, due coniugi di 80 anni, la loro badante rumena e un operaio che stava facendo dei lavori in casa, minacciando con il martello l’anziana padrona di casa.

Mentre uno dei quattro sorvegliava le vittime, gli altri tre hanno frugato dappertutto e hanno preso i gioielli di famiglia. Quindi, dopo circa 40 minuti, sono fuggiti con la refurtiva a bordo di una auto nera.

Il veicolo però è stato notato da una pattuglia in borghese di carabinieri che, avuto riscontro di quanto accaduto, si è lanciata all’inseguimento dei rapinatori, che sembra avessero colpito con la stessa auto una villa nella zona di Tivoli lo scorso marzo.

Dopo un lungo inseguimento i carabinieri sono riusciti a bloccare i rapinatori sulla via Prenestina e ne hanno arrestati due, rom che vivono nella zona di Rocca Cencia. Nell’auto i militari hanno trovato i gioielli rubati nella villa degli anziani, il martello usato per minacciarli, un cacciavite, un piede di porco e i passamontagna.

La refurtiva è stata restituita ai proprietari. Si sospetta che la banda abbia commesso altri furti e rapine in villa. 

To Top