Cinema

Woody Allen difende Harvey Weinstein: “Addolorato per lui. Spesso sono solo storie di attrici non vere”

woody-allen-weinstein

Woody Allen difende Harvey Weinstein: “Addolorato per lui. Spesso sono solo storie di attrici non vere”

LOS ANGELES – Woody Allen si dice “addolorato” per Harvey Weinstein, il produttore cinematografico di Hollywood, fondatore della Miramax, accusato da decine di attrici di molestie sessuali e stupro. 

Il regista ed attore americano, che era stato aiutato proprio da Weinstein a riprendere la propria carriera dopo le accuse di molestie nei confronti della figlia adottiva Dylan Farrow, ha detto di aver sentito in passato delle voci, ma non “tutte queste orrende storie”.

Nonostante abbia lavorato con Weinstein per una lunga serie di film, scrive il sito della Bbc, Allen ha detto di non aver mai sentito sul suo conto accuse di stupro o di violenze sessuali:

“Nessuno mai mi è venuto a dire queste orribili storie in modo serio. E non vedo perché avrebbero dovuto farlo, non erano interessati, erano interessati a fare i film. Nel mondo del cinema si sentono continuamente storie di ogni tipo. Alcune poi si rivelano vere, altre, la gran parte, sono solo storie su qualche attore o attrice”.

Woody Allen si è detto dispiaciuto non solo per le vittime dei presunti abusi di Weinstein, ma anche per il produttore:

“L’intera faccenda su Harvey Weinstein è davvero molto triste per tutti coloro che ne sono coinvolti. Tragica per le povere donne coinvolte, triste per Harvey la cui vita è stata stravolta”.

Proprio uno dei figli che Allen ha avuto da Mia Farrow, Ronan Farrow, è tra gli avvocati che guidano l’inchiesta su Weinstein.

To Top