Blitz quotidiano
powered by aruba

Mulholland Drive è il più bel film del XXI secolo. La top 25

ROMA – Mulholland Drive è il più bel film del XXI secolo. Lo certifica un sondaggio della Bbc Cultura e proposto ad una platea di 177 critici cinematografici da tutto il mondo (in tutto 36 Paesi). Il capolavoro onirico di Davild Lynch, col quale nel 2001 portò a casa la Palma d’Oro a Cannes, svetta in cima alla classifica delle 25 pellicole più apprezzate di questo secolo. Spiccano poi per duplice presenza Paul Thomas Anderson, piazzatosi sul podio in terza posizione con Il petroliere e 24esimo con The Master, e i fratelli Coen, al decimo e 11esimo posto con A proposito di Davis e Non è un paese per vecchi. Doppietta anche per Michael Haneke: 18esimo con Il nastro bianco e 22esimo con Niente da nascondere.

1. Mulholland Drive (David Lynch, 2001)
2. In the Mood for Love (Wong Kar-wai, 2000)
3. Il petroliere (Paul Thomas Anderson, 2007)
4. La città incantata (Hayao Miyazaki, 2001)
5. Boyhood (Ric Linklater, 2014)
6. Se mi lasci ti cancello (Michel Gondry, 2004)
7. The Tree of Life (Terrence Malick, 2011)
8. Yi Yi: e uno….e due… (Edward Yang, 2000)
9. Una separazione (Asghar Farhadi, 2011)
10. A proposito di Davis (Joel and Ethan Coen, 2013)
11. Non è paese per vecchi (Joel and Ethan Coen, 2007)
12. I figli degli uomini (Alfonso Cuarón, 2006)
13. Zodiac (David Fincher, 2007)
14. The Act of Killing (Joshua Oppenheimer, 2012)
15. 4 mesi 3 settimane 2 giorni (Cristian Mungiu, 2007)
16. Holy Motors (Leos Carax, 2012)
17. Il labirinto del fauno (Guillermo Del Toro, 2006)
18. Il nastro bianco (Michael Haneke, 2009)
19. Mad Max: Fury Road (George Miller, 2015)
20. Synecdoche, New York (Charlie Kaufman, 2008)
21. Grand Budapest Hotel (Wes Anderson, 2014)
22. Niente da nascondere (Michael Haneke, 2005)
23. Lost in Translation (Sofia Coppola, 2003)
24. The Master (Paul Thomas Anderson, 2012)
25. Memento (Christopher Nolan, 2001)

Initialize ads