Blitz quotidiano
powered by aruba

Bruxelles. Niente carnevale ebraico locale per sicurezza

A seguito degli attacchi di Bruxelles, la comunità ebraica locale ha cancellato, su richiesta della polizia, la celebrazione maggiore di Purim, il carnevale ebraico che ricorda il salvataggio da parte della regina Esther degli ebrei persiani. La polizia belga non è in grado di garantirne la sicurezza.

ISRAELE, TEL AVIV – A seguito degli attacchi di Bruxelles, la comunità ebraica locale ha cancellato, su richiesta della polizia, la celebrazione maggiore di Purim, il carnevale ebraico che ricorda il salvataggio da parte della regina Esther degli ebrei persiani.

Lo scrive il sito Ynet che cita il rabbino Menachem Margolin, capo della Associazione ebraica europea. “La polizia belga – ha detto – ha fatto sapere di non essere in grado di proteggere l’evento nel momento in cui la città è in stato di guerra”.

Secondo Ynet era previsto che più di mille persone della Comunità prendessero parte a Bruxelles alla celebrazione nella Grande Sinagoga di Europa e ad uno spettacolo subito dopo. Al posto della manifestazione più grande, la Comunità terrà riunioni più piccole in modo da festeggiare ugualmente il  Purim.