Blitz quotidiano
powered by aruba

Dallas. Obama taglia la visita in Spagna dopo la strage

SPAGNA, MADRID – Il presidente Barak Obama ha accorciato di un giorno la visita ufficiale in programma in Spagna da sabato sera e resterà solo 24 ore, per rientrare più rapidamente a Washington dopo la strage di Dallas, riferisce la stampa di Madrid.

La Casa Bianca ha annunciato da Varsavia, dove è in corso il vertice Nato, che Obama ha rinunciato alla tappa di Siviglia, dove avrebbe dovuto arrivare per una prima parte privata della visita, la prima in Spagna di un presidente Usa da 15 anni.

Un periodo nel quale i rapporti sono stati incrinati dalla decisione unilaterale dell’allora premier socialista spagnolo José Luis Zapatero nel 2004 di ritirare le truppe di Madrid dall’Iraq.

Il capo dello stato americano arriverà invece in tarda serata direttamente da Varsavia all’aeroporto di Torrejon a Madrid, e ripartirà per gli Usa già domenica sera e non lunedi come previsto inizialmente.

Nella capitale spagnola vedrà domenica il premier uscente Mariano Rajoy e re Felipe VI. Poi si sposterà nella base Usa di Rota, nel sud della Spagna, da dove partirà per gli Stati Uniti.

Per l’accorciamento della visita è stato fra l’altro annullato il pranzo offerto a Obama da Felipe VI lunedi con la partecipazione dei principali leader politici spagnoli fra cui il segretario di Podemos Pablo Iglesias.