Blitz quotidiano
powered by aruba

Gb. Parker, Russia ”Crescente minaccia” per la sicurezza britannica”

GB, LONDRA – La Russia di Putin rappresenta una “crescente minaccia” per la sicurezza britannica. E’ quanto afferma Andrew Parker, il capo dell’MI5, i servizi segreti interni del Regno Unito, in una intervista in esclusiva al Guardian.

Mosca starebbe conducendo una politica estera “con modi sempre più aggressivi” che includono il ricorso “alla propaganda, allo spionaggio, al sovvertimento dell’ordine costituito, e ai cyber-attacchi” contro obiettivi europei.

Secondo Parker inoltre, il Cremlino ha molti suoi agenti operativi in Gran Bretagna, interessati a carpire segreti economici, militari e diplomatici. Si tratta di parole molte dure che contribuiscono ad alimentare il clima di forte tensione fra Londra e Mosca, in particolare per il conflitto in Siria.

Per almeno arginare le minacce di un attacco telematico da parte di potenze straniere il governo ha annunciato un piano di rafforzamento della a cyber-sicurezza da 2 miliardi di sterline.