Blitz quotidiano
powered by aruba

Gb. Stipendi top manager, Theresa May propone misure restrittive

GB, LONDRA – Theresa May cerca di mantenere la sua promessa fatta nei mesi scorsi di contrastare la “cultura dell’avidità” alla City di Londra. La premier britannica ha infatti proposto una serie di misure restrittive, che vedono però la strenua opposizione del mondo del business, sugli stipendi d’oro dei top manager.

Il primo ministro vorrebbe, il condizionale è d’obbligo, una riforma con cui si obblighino le società a rendere pubblico il divario salariale tra le retribuzioni dei boss e quelli dei dipendenti e offrire agli azionisti una voce più forte sui cospicui pacchetti remunerativi degli alti dirigenti, arrivando fino alla possibilità di imporre un veto.

Per May è giunto il tempo di fermare il comportamento “irresponsabile e spregiudicato” di alcuni top manager.