Cronaca Europa

Brexit. Guardian, Gb cambia ”umore”, linea più conciliante

Philip Hammond

Philip Hammond

GB,LONDRA – Starebbe emergendo un atteggiamento molto più conciliante da parte britannica nei negoziati sulla Brexit.

E’ quanto rivela il progressista Guardian, noto per le sue posizioni filo Ue, secondo cui il “mood” fra i funzionari di sua maestà è profondamente cambiato in fatto di divorzio da Bruxelles ed è stato abbandonato il tanto criticato approccio della “botte piena e moglie ubriaca” che il ministro degli Esteri Boris Johnson aveva invocato.

Dopo infatti l’insuccesso elettorale per la premier conservatrice Theresa May all’interno del dipartimento preposto alla Brexit, nonostante la smentita da parte di un suo portavoce, il clima è piuttosto cambiato e ora, anche su influenza sempre più forte del Cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond, prevale il pragmatismo rispetto alla linea dura.

”E’ diventata una priorità salvaguardare l’economia britannica nel dopo Brexit anche a costo di fare concessioni rispetto alla sovranità nazionale in fase negoziale”, dice Hammond . Intanto il Financial Times rivela che la City di Londra vuole fare pressioni su Bruxelles per un accordo di libero scambio con l’Ue in materia di servizi finanziari.

To Top