Blitz quotidiano
powered by aruba

Abusa della compagna incinta durante il travaglio

LONDRA – Violenta la compagna incinta durante il travaglio. Non si è fermato nonostante lei gridasse di dolore e lo supplicasse di fermarsi. E adesso è a processo per stupro. 

E’ accaduto nel Regno Unito. L’uomo, di circa 40 anni, riferisce il Sun, si era svegliato nel bel mezzo della notte e aveva trovato la sua compagna, con cui stava insieme da sette anni, , come era solita dormire, messa a quattro zampe, una posizione che le era stata suggerita per alleviare i dolori delle contrazioni. A quella vista il compagno le ha detto: “Mi sento eccitato”. Lei ha ribattuto chiedendogli se fosse serio. E l’uomo anziché rendersi conto della situazione ha iniziato a fare sess0 con la donna.

Le urla di lei, le sue lacrime e le sue suppliche di fermarsi non sono servite a nulla. Poi, una volta soddisfatti i suoi istinti, ha proposto alla compagna, come se nulla fosse, di fare un bagno insieme. Solo dopo l’ha portata in ospedale, dove, a distanza di poche ore, lei ha dato alla luce il figlio.

Fortunatamente tutto è andato bene durante il parto. E appena si è ripresa la donna ha denunciato il padre del figlio, che adesso è a processo alla Hull Crown Court.

 


PER SAPERNE DI PIU'