Cronaca Europa

Alcol e cocaina tagliata con farmaco per cavalli: muore a 21 anni

Alcol e cocaina tagliata con farmaco per cavalli: muore a 21 anni

LONDRA – Un mix di alcol e cocaina tagliata con Levamisolo e Penny Hargreaves, 21 anni, di Blackburn, muore dopo due giorni di eccessi. La giovane, un’infermiera tirocinante, assumeva occasionalmente lo stupefacente quando era in compagnia di amici, ma lo scorso anno dopo aver sniffato cocaina tagliata con il Levamisolo, un farmaco veterinario utilizzato per curare la parassitosi di cavalli e mucche, che agli umani può causare manifestazioni dermatologiche tra cui necrosi della pelle in tutto il corpo, è deceduta.

Penny, in un primo momento, sembrava non avere effetti di alcun tipo ma, più tardi, il lunedì all’alba, la sorella Hannah l’ha trovata sul letto senza vita, accanto aveva il cellulare.

La causa del decesso è stata l‘assunzione di cocaina e il medico legale Michael Singleton ha condannato l’uso di sostanze stupefacenti a scopo ricreativo, definendolo “un gesto di grande idiozia” e aggiunto che molte persone sono morte perché hanno assunto la sostanza senza sapere che era stata tagliata con il pericoloso farmaco.

Penny soffriva di epilessia, era tornata a casa mentre frequentava il corso d’infermeria a Leeds, poiché pensava che lo stress contribuisse a peggiorare la situazione. La notte precedente alla morte era andata in discoteca in compagnia della sorella e un gruppo di amici; ha bevuto sei lemonade vodka e poi confidato alla sorella Hannah di aver tirato cocaina.  “Ma non era dipendente”, afferma Hannah, “ogni tanto lo faceva per divertirsi”.

Alle 2:30 con gli amici ha acquistato 3 grammi di cocaina e una volta arrivati a casa, su un piatto hanno preparato le strisce da sniffare.

Nel corso dell’indagine la polizia ha interrogato Hannah, che condivideva la casa con la sorella: era tornata alle 5 del mattino, Penny era ancora sveglia insieme agli amici.  Hannah ha dichiarato di non aver assunto cocaina, era andata a dormire con il suo fidanzato dopo aver ordinato un take-away.

Il gruppo è rimasto sveglio tutta la domenica e andato via il lunedì mattina, momento in cui Penny è stata trovata morta. Quando le è stato chiesto come si comportava la sorella, l’ultima volta che l’ha vista, Hannah ha detto: “Era felice e rideva. Non sembrava che fosse sotto l’effetto di alcool o droghe”.

Muamar Al-Mudhaffer un consulente istopatologo ha confermato che la causa della morte “era dovuta alla cocaina” e ha aggiunto di non aver trovato segni di crisi epilettica. “E’ probabile che abbia assunto cocaina nelle ore precedenti al decesso; la droga aumenta la frequenza cardiaca, le palpitazioni e può subentrare un infarto; la reazione alla cocaina è imprevedibile. Nessun livello è sicuro e l’alcol ha prolungato gli effetti dello stupefacente”.

Il Levamisolo, in molte parti del mondo è utilizzato come agente di taglio e, secondo le statistiche diffuse dalla DEA, il reparto speciale statunitense che si occupa di lotta alla droga, una percentuale variabile tra il 50% e il 70% della cocaina contiene proprio il levamisolo che ne amplifica gli effetti.

To Top