Blitz quotidiano
powered by aruba

Attentati Bruxelles, Antonella Clerici: “Ero lì, ho paura”

ROMA – A Bruxelles, pochi giorni prima dei sanguinosi attentati dì 22 marzo, c’era anche Antonella Clerici. E’ la stessa conduttrice a rivelarlo via social esprimendo solidarietà alla sua seconda patria. Belga è il suo compagno storico Eddy Martens, col quale ha avuto una bambina di nome Maelle, che oggi ha 7 anni.

La famigliola felice, fino a qualche giorno fa era lì dove oggi si è scatenato il terrore: al momento il bilancio è di almeno 34 vittime.

La conduttrice della Prova del Cuoco era a Bruxelles insieme all’ambasciatore italiano nella città belga Vincenzo Grassi, poi si era spostata a Liegi per un evento pubblico. Tanta paura e un pensiero ricorrente alle vittime di tanta violenza.

La conduttrice si dice terrorizzata e su Instagram posta la bandiera belga taggando il compagno Eddy e al rimorchio dell’hashtag #rabbia.  “My family dramma – scrive su Twitter – La mia seconda città. Terribile, dolore, paura”.

Foto nera in segno di lutto, invece, sul profilo di Eddy Martens, che commenta: “Orgoglioso di essere belga”.

Chi invece si trovava a Bruxelles al momento dell’attacco Isis è Matteo Salvini che si stava dirigendo proprio all’aeroporto dove ci sono state le prime due esplosioni. Da quel momento, bloccato in una città presidiata centimetro per centimetro da polizia e militari, si è scatenato sui social.

Immagine 1 di 29
  • Bruxelles, aeroporto: passeggeri sotto choc dopo bombe Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Un fermo immagine tratto da Sky mostra passeggeri all'esterno della metro di Bruxelles (Ansa)
  • La cartina di Bruxelles in un fermo immagine tratto da Sky
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
Immagine 1 di 29