Blitz quotidiano
powered by aruba

Attentato Germania, assalitore del treno “lupo solitario” Isis

BERLINO – Il ragazzo afghano di 17 anni che lunedì sera ha attaccato i passeggeri di un treno regionale in Germania con coltello e accetta è un “lupo solitario”: gli inquirenti ne sono certi. “Era da solo sul treno e ha compiuto l’azione da solo”, ha detto il ministro dell’Interno della Baviera, Joachim Hermann.

Nell’appartamento in cui il giovane viveva insieme alla famiglia a cui era stato affidato dopo il suo arrivo in Germania senza genitori è stata trovata una bandiera dell‘Isis disegnata a mano. Inoltre il ragazzo avrebbe gridato ‘Allah Akbar’ prima di venir ucciso dalla polizia.

L’ennesimo attentato a matrice islamica è avvenuto lunedì sera, intorno alle 22. E’ in quel momento che il ragazzo ha attaccato con un’accetta e un coltello i passeggeri a bordo del convoglio in viaggio tra Treuchtlingen a Wuerzburg, in Baviera.

Tre persone sono state ferite gravemente, una ha riportato ferite lievi. Sotto choc gli altri quattordici passeggeri del convoglio, che però sono illesi.

Il treno è stato bloccato a Heidingsfeld, la linea ferroviaria interrotta ed intervengono le forze dell’ordine, anche con un elicottero. A Heidingsfeld la polizia uccide a colpi di arma da fuoco, a poca distanza dai binari, l’assalitore che tentava di fuggire.

In maggio il sedicente portavoce dell‘Isis, Abu Muhammad al Adnani, poco prima dell’inizio del mese islamico di Ramadan aveva esortato i “combattenti sulla via del jihad” ad attaccare i miscredenti ovunque essi fossero e di ucciderli con qualsiasi mezzo, anche “con un coltello”.

Immagine 1 di 4
  • Germania: armato di accetta su un treno si scaglia su passeggeri, feriti04
Immagine 1 di 4