Cronaca Europa

Attentato Londra, Cris Vivante racconta: “Ci siamo barricati nel ristorante”

Attentato Londra, testimone racconta: "Ci siamo barricati nel ristorante"
Attentato Londra, testimone racconta: "Ci siamo barricati nel ristorante"

Attentato Londra, testimone racconta: “Ci siamo barricati nel ristorante”

LONDRA – Le auto piombano sulla folla nelle strade di Londra e la gente ha paura e inizia a fuggire dai terroristi dell’Isis. Un altro attentato si è consumato il 3 giugno sul London Bridge e anche stavolta il terrorismo islamico lo rivendica. A raccontare a Mattino 5 il terribile momento dell’attacco è Cris Vivante, italo-ingelse che lavora proprio nella city. “Ci siamo barricati nel ristorante”, dice il cuoco parlando di come la polizia ha gestito l’emergenza.

Intervistato da Mattino 5, il programma condotto da Federica Panicucci, il cuoco Vivante racconta la tragedia e la paura provata durante l’attacco terroristico:

“Ero appena uscito dal ristorante in cui lavoro per fare una pausa. Ho subito notato che, di fronte al locale, dall’altra parte della strada, c’era una persona stesa per terra. Il cuoco, che era uscito prima di me, mi ha detto che era stato accoltellato. Dato che gli accoltellamenti a Londra non sono poi così rari, subito non ci siamo allarmati, ma quando abbiamo sentito una prima raffica di spari, seguita dopo alcuni secondi da un’altra, siamo corsi dentro per allertare il proprietario. Nel nostro locale quella sera c’erano circa 50 persone. L’atmosfera era gioiosa. Quando ho avvertito il proprietario che in strada c’era il panico, è uscito con me: ci è venuto incontro un poliziotto che ci ha detto di barricarci nel locale. Subito dopo sono intervenuti altri agenti di pubblica sicurezza che ci hanno condotto fuori”.

(Video da YouTube/Blitzquotidiano)

San raffaele

To Top