Cronaca Europa

Attentato Londra: romana ha evitato Suv all’ultimo, ferita nella carambola di auto

Attentato Londra: romana ha evitato Suv all'ultimo, ferita nella carambola di auto

Attentato Londra: romana ha evitato Suv all’ultimo, ferita nella carambola di auto

ROMA – Attentato Londra: romana ha evitato Suv all’ultimo, ferita nella carambola di auto. Non era compresa nell’elenco ufficiale dei feriti e purtroppo delle vittime decedute in seguito all’attentato di Londra compiuto all’ingresso di Westminster, il Parlamento inglese che ha provocato 5 morti tra cui l’attentatore: una donna italiana residente a Roma è finita in un altro ospedale riportando la rottura di due vertebre, la frattura della caviglia e ferite alla testa.

Era con il compagno, presumibilmente romano e rimasto illeso, non è in pericolo di vita, i medici le hanno ricomposto subito la frattura della caviglia e dovrà stare a riposo assoluto per riguadagnare l’efficienza delle vertebre.

La donna non si è accorta subito del Suv che ad alta velocità imboccava il viale che conduce ai cancelli d’ingresso di Westminster prima di essere abbattuto dalle forze dell’ordine. E’ riuscita a scansarsi solo all’ultimo ma non è riuscita ad evitare di finire sballottata e colpita nella carambola di auto successiva. Sbalzata di qualche metro, a terra sanguinante, nella confusione dei primi attimi è stata trasportata in un ospedale diverso da quello che ha accolto gli altri feriti.

 

 

To Top