Cronaca Europa

Attentato Manchester: ecco chi era Salman Abedi, il kamikaze

Attentato Manchester: ecco chi era Salman Abedi, il kamikaze

Attentato Manchester: ecco chi era Salman Abedi, il kamikaze

MANCHESTER – Salman Abedi, 23 anni, è il kamikaze che ieri sera, 22 maggio, si è fatto esplodere alla Manchester Arena, provocando la morte di almeno 22 persone e il ferimento di un altro centinaio. Il Daily Mail ha diffuso la notizia dicendo di potere “confermare” l’identità dell’attentatore, noto alla polizia inglese.

Il capo della polizia di Manchester, Ian Hopkins, ha confermato l’identità dell’attentore e sciolto la riserva sulla dinamica: mentre il pubblico composto soprattutto di teenager lasciava l’Arena, impianto da 21mila posti, l’uomo ha azionato l’ordigno tra la folla: 22 i morti, un centinaio di feriti, tra questi almeno 12 sono bambini sotto i 16 anni, e sono gravi. Il numero dei morti include lo stesso attentatore, è “morto sulla scena” ha detto il capo della polizia. “Ha agito da solo – ha spiegato Hopkins – Riteniamo fosse in possesso di un ordigno improvvisato, che ha azionato causando questa atrocità”.

Secondo quanto riferito dal quotidiano britannico, Salman Abedi è nato a Manchester nel 1994 ed è il terzo di quattro figli di una coppia di rifugiati libici scappati in Gran Bretagna durante il regime di Gheddafi. La madre, Samia Tabbal, 50 anni, e il padre, Ramadan Abedi, agente di sicurezza, sono nati in Libia e, una volta emigrati in Gran Bretagna, hanno vissuto prima a Londra, prima di trasferirsi nell’area di Fallowfield, a sud di Manchester, dove vivevano da almeno 10 anni.

(foto Ansa)

To Top