Cronaca Europa

Attentato Manchester, i morti saranno di più. Arrestato un uomo

 Attentato Manchester, i morti saranno di più. May: "Sappiamo chi è stato, ci saranno altri attacchi"


Attentato Manchester, i morti saranno di più. May: “Sappiamo chi è stato, ci saranno altri attacchi”

MANCHESTER – “Conosciamo l’identità dell’attentatore ma resta alto l’allarme ed è ritenuto probabile un altro attentato terrorista”. E infatti poco dopo la polizia ha arrestato un uomo di 23 anni vicino Manchester. La premier inglese Theresa May parlando davanti a Downing Street ha poi avvisato: “Resta alto l’allarme ed è ritenuto probabile un altro attentato terrorista. È un attacco codardo contro persone innocenti e giovani indifesi”.

“Molti feriti dell’attentato di Manchester sono in condizioni disperate e stanno lottando tra la vita e la morte“, dice ancora Theresa May, lasciando intendere che il numero dei morti, 22 finora, è destinato a salire. “Lo spirito della Gran Bretagna non sarà piegato dal terrorismo: i terroristi non vinceranno mai, vinceranno i nostri valori e il nostro modo di vivere”.

Una strage di adolescenti quella di lunedì sera a Manchester, in quella che è la più grande arena al coperto d’Europa gremita di teenager per il concerto di Ariana Grande. Il kamikaze è stato identificato nella notte come probabile causa dell’esplosione. Mentre testimoni oculari parlano di un ordigno pieno di chiodi per provocare il massimo grado di distruzione e morte. Quel che è certo è che si tratta di una strage di giovanissimi: almeno 22 i morti, tra cui molti bambini, all’uscita del concerto.

To Top