Cronaca Europa

Attentato Manchester, Paula Robinson salva 50 bambini portandoli in un hotel

Attentato Manchester, Paula Robinson salva 50 bambini portandoli in un hotel

Attentato Manchester, Paula Robinson salva 50 bambini portandoli in un hotel

MANCHESTER – Ha salvato 50 bambini dalla strage dell’attentato alla Manchester Arena. Paula Robinson, 48 anni, lunedì sera si trovava insieme al marito alla Victoria Station quando ha sentito l’esplosione, avvenuta intorno alle 21:30 ora britannica (le 22:30 in Italia).

Subito dopo ha visto dozzine di ragazzine nel panico, che gridavano e correvano via dalla Manchester Arena, dove si stava tenendo il concerto della cantante americana Ariana Grande. 

Paula Robinson, di West Dalton, ha raccontato di essersi allontanata subito dall’area dell’esplosione e di aver invitato a seguirla decine di ragazzini.

La donna li ha poi portati in un hotel lì vicino e ha condiviso sui social network il proprio numero di telefono, dicendo ai genitori dei ragazzi di mettersi in contatto con lei. “Ci sono con me circa 50 ragazzini e bambini che aspettano qualcuno che li venga a prendere. Ma sono al sicuro e mio marito ed io ci stiamo occupando di loro. Per favore, condividete questo post sui social in modo che lo vedano i genitori dei bambini alla Manchester Arena”, ha scritto la donna su Facebook e Twitter.

“C’erano decine e decine di adolescenti e bambini all’Holiday Inn”, ha raccontato alla agenzia Reuters. Un portavoce dell’albergo ha spiegato al quotidiano The Independent che due hotel della catena nelle vicinanze dell’Arena hanno lavorato insieme alla polizia per aiutare le persone nei momenti successivi all’attentato, mentre la signora Robinson da sola aveva portato in salvo un gruppo di teenager al Premier Inn. La donna è stata definita dalla polizia britannica una eroina.

To Top