Cronaca Europa

Attentato Manchester, siti jihad festeggiano. In un video il presunto kamikaze

Attentato Manchester, siti jihad festeggiano. In un video il presunto kamikaze01

MANCHESTER – Orrore e sangue a Manchester: un altro colpo al cuore dell’Occidente, probabilmente messo a segno dal terrorismo islamico. Sono ancora incerti i contorni di quello che è stato già descritto come il peggior attentato in Gran Bretagna dal 7 luglio del 2005, quando a Londra quattro bombe piazzate da Al Qaeda su mezzi del trasporto pubblico uccisero 56 persone, compresi i quattro kamikaze, e ne ferirono 700. E anche questa volta a gioire sono i siti jihadisti, anche se manca ancora una rivendicazione ufficiale da parte dell’Isis.

Secondo quanto riporta il Site, il sito che monitora l’attività jihadista sul web, sui canali che sostengono lo Stato islamico circola un video che ritrae un jihadista con il volto coperto. Secondo Rita Katz potrebbe essere il presunto autore della strage.

Il video che dura una manciata di secondi mostra il presunto kamikaze con la testa interamente coperta da una sciarpa kefiah. Alle sue spalle c’è un drappo nero. L’uomo pronuncia poche parole in inglese: “In nome di Allah, il misericordioso e il generoroso, questo è solo l’inizio: i leoni dello Stato Islamico stanno cominciando ad attaccare tutti i crociati. Allah Akbar, Allah Akbar”. Poi l’uomo innalza un cartello bianco sul quale sono indicati data e luogo della strage di lunedì sera: “Manchester, 2017-05-22”.

 

To Top