Blitz quotidiano
powered by aruba

Attentato Nizza, Marinella Ravotti e Carla Gaveglio ancora disperse

TORINO – Andrea Avagnina è ricoverato in ospedale a Nizza per le ferite riportate nell’attentato, ma di Marinella Ravotti e di Carla Gaveglio non si hanno notizie. Le due donne, originarie della provincia di Cuneo, risultano ancora disperse. C’è paura per la sorte delle due donne e Beatrice Avagnina, figlia della Ravotti che ha 55 anni ed è originaria di San Michele di Mondovì, è rientrata in Costa Azzurra alla ricerca della madre.

“Non ho ancora notizie di mia mamma”, ha risposto con un sms ai cronisti dell’Ansa la donna che lavora in Spagna come interprete ed è ripartita all’alba del 16 luglio alla ricerca della madre. Il padre, Andrea Avagnina, 53 anni, consigliere comunale a San Michele di Mondovì, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Pasteur di Nizza.

Manca ancora all’appello anche Carla Gaveglio: la figlia quattordicenne, con lei sul lungomare di Nizza, l’ha vista mentre veniva caricata su un’ambulanza, ma da quel momento non si sono avute più notizie.

Intanto la mattina del 16 luglio l’Isis, che in un primo momento aveva solo esultato per la strage, ha rivendicato l’attentato terroristico compiuto da Mohamed Lahouaiej Bouhlel, mentre la polizia francese durante una perquisizione ha arrestato 5 persone.

Immagine 1 di 35
  • Nizza: Mohamed Lahouaiej Bouhlel è il tunisino col camion che ha ucciso 84 personeIl Profilo Facebook di 'The Next Web?
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
Immagine 1 di 35