Cronaca Europa

Attentato Stoccolma, due arrestati. Polizia: “Autore attentato è ancora in fuga”

Attentato Stoccolma, è caccia all'uomo. Giacca verde e felpa grigia: la FOTO del ricercato

Attentato Stoccolma, è caccia all’uomo. Giacca verde e felpa grigia: la FOTO del ricercato

STOCCOLMA –  E’ ancora ricercato l’attentatore di StoccolmaL’uomo arrestato dalla polizia svedese a nord di Stoccolma sarebbe in qualche modo coinvolto nell’attacco ma non è l’autista del camion piombato sulla folla. Lo precisa la polizia svedese dopo che alcuni media locali in precedenza avevano riferito che la persona fermata aveva confessato di essere il terrorista alla guida del mezzo. Intanto, un secondo sospetto è stato arrestato nel sobborgo di Hjulsta, a nordovest della capitale.

La persona arrestata è la stessa della foto diffusa nel pomeriggio che mostra un uomo con indosso una giacca con cappuccio verde e una felpa grigia.

2x1000 PD

“Abbiamo controllato una serie di persone e ne abbiamo arrestato una alla quale siamo particolarmente interessati, il che la rende di interesse per le indagini”, ha spiegato Jan Evensson della polizia di Stoccolma. “La persona – ha aggiunto – è stata identificata e si trovava nelle vicinanze del luogo dove sono avvenuti i fatti”.

In precedenza i media avevano detto che l’uomo arrestato aveva confessato e rivendicato l’attacco. Anche il premier Lofven aveva confermato notizie relative al fermo di un “sospettato”. Successivamente, la polizia ha smentito ogni arresto, anche se un video mostrava un uomo a terra, circondato dagli agenti.

Ma intanto è caccia ad un secondo uomo. Secondo le autorità svedesi l’autista del camion è in fuga e hanno reintrodotto i controlli alle frontiere. Lo riferiscono i media locali specificando che qualunque persona voglia entrare o uscire dalla Svezia dovrà mostrare i documenti ed essere identificata. Stoccolma aveva già sospeso temporaneamente l’accordo di Schengen sulla libertà di circolazione lo scorso gennaio per il caos migranti.

Confermando quanto scritto inizialmente da Aftonbladet, il direttore della comunicazione dell’azienda produttrice di birra Spendrups, proprietaria del mezzo, ha raccontato all’agenzia di stampa svedese TT: “Durante una consegna al ristorante Caliente qualcuno è saltato nella cabina del conducente ed è andato via mentre l’autista stava scaricando”. L’autista si è quindi gettato sul cofano del mezzo nel tentativo di fermarne la corsa. L’uomo. ha riferito un’addetta stampa dell’azienda, non ha riportato gravi ferite.

Il permesso per la consegna spiegherebbe la presenza del camion nel cuore di un’area pedonale. Secondo alcuni testimoni, il conducente del mezzo indossava un passamontagna. Altro dettaglio emerso nei minuti successivi all’attentato: la polizia ha detto di aver ricevuto chiamate “dalla persona alla guida del camion”.

 

To Top