Cronaca Europa

Austria, albergo ostaggio degli hacker: 180 ospiti chiusi fuori fino al riscatto

Un intero hotel tenuto in ostaggio dagli hacker. Accade sulle alpi austriache, al Romantik Seehotel Jaegerwirt, resort di lusso con vista sul lago Turracher See.

Un intero hotel tenuto in ostaggio dagli hacker. Accade sulle alpi austriache, al Romantik Seehotel Jaegerwirt, resort di lusso con vista sul lago Turracher See.

VIENNA – Un intero hotel tenuto in ostaggio dagli hacker. Accade sulle alpi austriache, al Romantik Seehotel Jaegerwirt, resort di lusso con vista sul lago Turracher See. I 180 ospiti della struttura sono rimasti chiusi fuori dalle loro stanze fino al pagamento del riscatto.

Il colpo, messo a segno da anonimi pirati informatici, non ha lasciato scampo alla direzione che, dopo aver provato invano a riprogrammare tutte le chiavi elettroniche, si è dovuta arrendere all’evidenza: il sistema informatico della struttura era ormai fuori controllo. I gestori si sono visti costretti a pagare il riscatto di 1500 € in Bitcoin.

Cristoph Brandstaetter, direttore dell’hotel, ha raccontato: “La struttura era completamente prenotata e con 180 ospiti non avevamo altra scelta che cedere. In questi casi non si può contare né sull’aiuto della polizia, né su quello dell’assicurazione”.

I pirati avevano mandato in blackout tutti i computer dell’albergo, compreso il sistema di prenotazione e cassa e hanno promesso di ripristinare il tutto solo dopo aver incassato il riscatto. L’albergo, che vanta una storia di ben 111 anni, sta ora valutando l’idea di tornare alle care e vecchie serrature. “Proprio come al tempo dei nostri bisnonni”.

To Top