Blitz quotidiano
powered by aruba

Austria, allarme terrorismo: mail anonima annuncia attentati

VIENNA – Un allarme terrorismo è stato lanciato in Austria dopo che una mail anonima ha annunciato una serie di attentati. Le autorità austriache hanno controllato l’aeroporto di Vienna e la stazione centrale, senza però sgomberare gli scali. Dopo il controllo, che ha dato esito negativo, il ministero dell’Interno ha annunciato la fine delle operazioni di messa in sicurezza e che la situazione sta tornando alla normalità. L’allerta per la minaccia del terrorismo da parte da ambienti ritenuti vicini all’Isis resta alta.

In un clima di tensione dopo i recenti attacchi terroristici in Europa, l’arrivo di una mail anonima ritenuta proveniente da ambienti jihadisti ha messo profondamente in allarme le autorità dell’Austria, che hanno fatto scattare i piani dell’anti-terrorismo. La mail annunciava attentati nella Capitale Vienna, in Stiria e in Bassa Austria, specificando tra gli obiettivi anche le stazioni di polizia e indicando l’ora esatta dell’attacco.

I controlli sono stati effettuati dalla polizia con massima discrezione per evitare attimi di panico. Momenti concitati ci sono comunque stati, poco prima di mezzogiorno, alla stazione centrale di Vienna, quando è scattato l’allarme antincendio di un ristorante. La zona è stata temporaneamente evacuata, ma poi è arrivato subito il cessato allarme.

La mail, con contenuto jihadista, è arrivata – hanno informato gli inquirenti – con il mittente nascosto, come era già avvenuto in passato, solo che questa volta venivano indicati l’ora e il luogo esatto degli attentati, tutti tra le 8.30 e le 9.00 della mattina del 4 agosto. Il portavoce del ministero degli interni, Karl-Heinz Grundböck, non ha voluto commentare la credibilità e attendibilità di questo tipo di minacce.

“E’ ovvio – ha detto – che non possiamo semplicemente premere il tasto ‘cancella'”.