photogallery

Austria, gli uomini preferiscono la bambola gonfiabile: il caso nel bordello

Austria, gli uomini preferiscono la bambola gonfiabile: il caso nel bordello

Austria, gli uomini preferiscono la bambola gonfiabile: il caso nel bordello

ROMA – Tutti pazzi per le sex dolls: un bordello austriaco, data l’enorme richiesta, ha acquistato una seconda Fanny, bambola in silicone più popolare ormai, tra i clienti, delle donne in carne e ossa.

Da luglio, nel bordello di Kontakthof a Vienna, Fanny, è ormai un superstar affittata a 80 euro l’ora e adesso arriverà una “gemella”: la richiesta è enorme, Fanny che è alta circa 1,60, pesa 38 kg, ha lunghi capelli biondi e grandi seni, spesso è prenotata per diversi giorni di seguito, riporta il Daily Mail.

I media austriaci affermano che ormai altri bordelli stanno includendo le sex dolls. Peter Laskaris, che a Vienna ne gestisce due, ha affermato che seppure le bambole giapponesi costino “fino a 7.000 euro”, sono “ovviamente di tendenza”, una moda che va seguita e, oltretutto, rendono davvero bene.

Gli esperti del settore ritengono che siano in aumento le persone che vogliono provare l’esperienza; la psicologa Gerti Senger ha spiegato perché alcuni uomini sono più interessati ad avere un rapporto sessuale con Fanny invece che con una donna.

“Con la sex doll, l’uomo può fare qualsiasi cosa e non c’è desiderio, che può esserci con una prostituta”. Eppure Senger, che è co-presidentessa della Società austriaca per la ricerca sessuale (OeGS), sostiene di essere rimasta scioccata dal fatto che Fanny sia più popolare delle prostitute e la definisce “una reale tendenza all’autismo”.

To Top