Blitz quotidiano
powered by aruba

Brennero: 370 metri di rete in ferro per pescare migranti

BOLZANO – Brennero: una rete larga 370 metri per pescare i migranti, senza filo spinato e da montare all’occorrenza. . Ma i montanti di questa rete già sono pronti. Poliziotti schierati, si parte da 250 agenti. Controlli già in Italia, sui treni e sull’autostrada sul nostro territorio nazionale. Macchine a passo d’uomo al Brennero, controlli personali e a vista. Sono le misure che l’Austria intende istituire ai suoi confini, un pacchetto di misure che da tempo viene anticipato, ora però se ne conoscono i dettagli.

Il quotidiano austriaco Tiroler Tageszeitung anticipa che le quattro corsie autostradali del Brennero saranno separate e sarà imposto il limite di velocità di 30 all’ora. Nell’area dove verranno svolti – spiega il giornale – controlli personali e controlli a vista si dovrà procedere a passo d’uomo. Il giornale spiega inoltre che ci sono problemi con l’Italia per quanto riguarda i controlli a bordo dei treni internazionali. Vienna – scrive il giornale – vorrebbe che le proprie pattuglie potessero salire sui convogli già a Fortezza in territorio italiano. Se ciò non dovesse avvenire – scrive ancora il giornale – potrebbe essere eretto alla frontiera un vero e proprio recinto, a destra ed a sinistra dell’asse viario lungo le pendici montane. Il fatto di erigere o meno il recinto – scrive il giornale – secondo Vienna dipenderà soltanto dalla circostanza se Roma intenderà o meno realizzare al Brennero “zone cuscinetto e strutture di assistenza”.

Al Brennero, con l’introduzione dei controlli di confine, saranno in servizio 250 poliziotti austriaci.

I controlli al Brennero prevedono una rete di 370 metri. “Si tratta di una normale rete e non di un filo spinato. Sarà allestita solo se necessario in caso di massiccio arrivo di migranti”, ha detto il capo della Polizia tirolese Helmut Tomac. La struttura portante, ha spiegato, sarà allestita prossimamente ma la rete vera e propria sarà “attaccata” solo in caso di bisogno. “L’Austria non intende isolarsi ma incanalare gli eventuali flussi di migranti”. Tomac si è detto fiducioso che la rete possa essere evitata.