Blitz quotidiano
powered by aruba

Austria, strage concerto: uccide 2 persone, poi il suicidio

VIENNA- Un uomo ha aperto il fuoco durante un concerto a Nenzing nell’ovest dell’Austria, uccidendo 2 persone, ferendone 11 e poi si è tolto. L’uomo, un 27enne, avrebbe sparato all’impazzata in un locale frequentato da motociclisti, al termine di una lite con una donna, riferiscono media locali. Al concerto c’erano circa 150 persone. La città di Nenzing è a circa 40 chilometri dal confine con il Liechtenstein.

Il dramma è avvenuto intorno alle 3:30 di notte, in un piccolo comune di 6mila persone, nella provincia di Voralberg. Un centinaio di persone erano ancora in piedi al termine di un party in cui si era bevuto molto. Secondo i primi elementi dell’inchiesta, l’uomo è andato a prendere una pistola in auto dopo una discussione; poi è tornato e ha sparato sulla folla senza fare distinzione tra le vittime. Infine si è tolto la vita.

Una strage avvenuta nella notte che precede il voto per le presidenziali proprio in Austria. Una sfida in cui il favorito è il candidato di estrema destra Norbert Hofer. Contro di lui, il candidato sostenuto dai verdi, il 72enne professore di economia Alexander Van der Bellen.

Immagine 1 di 3
  • Austria, strage concerto: uccide 2 persone, poi il suicidioAustria, strage concerto: uccide 2 persone, poi il suicidio
  • Austria, strage concerto: uccide 2 persone, poi il suicidio
  • Austria, strage concerto: uccide 2 persone, poi il suicidio
Immagine 1 di 3

 


TAG: