Cronaca Europa

Barcellona, ammazzato Younes Abouyaaqoub, terrorista in fuga. Falsa la cintura esplosiva

Barcellona, ammazzato Younes Abouyaaqoub, terrorista in fuga

Barcellona, ammazzato Younes Abouyaaqoub, terrorista in fuga

BARCELLONA – Younes Abouyaaqoub, il giovane marocchino di 22 anni autore dell’attentato terroristico alla Rambla di Barcellona, è stato ucciso. E’ lui l’uomo con una falsa cintura esplosiva abbattuto a Subirats, a nord della città catalana.

Secondo la tv pubblica catalana Tv3 il killer prima di essere ucciso avrebbe gridato “Allah è grande“. L’uomo, secondo la tv pubblica Rtve, indossava una apparente cintura esplosiva, che in seguito si è rivelata falsa, come quelle dei cinque  terroristi che venerdì notte hanno attaccato il lungomare di Cambrils.

Intanto il bilancio delle vittime si aggiorna: sono 15 i morti degli attentati terroristici di Barcellona e Cambrils. La polizia ha infatti stabilito che Pau Perez, il giovane trovato morto all’interno di un’auto che aveva forzato un posto di blocco sulla Meridiana poco dopo la strage della Rambla, è stato ucciso dal terrorista Younes Abouyaaqoub, in fuga dopo l’attentato. Tutte le 15 vittime sono state identificate ufficialmente. Sono sette donne e otto uomini. Sei morti sono cittadini spagnoli, tre italiani, due portoghesi, uno belga, uno statunitense, uno canadese e uno con doppia nazionalità australiana e britannica, il piccolo Julian Cadman.

 

To Top