Blitz quotidiano
powered by aruba

Gb. Subbuglio mercati, governo no privatizzazione Lloyds

La turbolenza dei mercati da' scacco al governo conservatore di David Cameron: niente privatizzazione, per ora, della quota in mano allo Stato del Lloyds Banking Group, grande gruppo bancario britannico. Ad annunciare il rinvio e' stato giovedi il cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, secondo il quale - come riferisce la Bbc - "adesso non e' il momento giusto".

GB, LONDRA  – La turbolenza dei mercati da’ scacco al governo conservatore di David Cameron: niente privatizzazione, per ora, della quota in mano allo Stato del Lloyds Banking Group, grande gruppo bancario britannico.

Ad annunciare il rinvio e’ stato giovedi il cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, secondo il quale – come riferisce la Bbc – “adesso non e’ il momento giusto”.

Il governo di Londra prevedeva d’incassare 2 miliardi di sterline dall’operazione, che avrebbe rappresentato la piu’ significativa privatizzazione condotta nel Regno Unito fin dagli anni ’80, quando in piena era Thatcher furono cedute – per 3,9 e 5,6 miliardi di sterline – quote del gigante delle telecomunicazioni Bt e British Gas.