Blitz quotidiano
powered by aruba

Bomba a mano contro profughi: fallito attentato Germania

BERLINO – Bomba a mano contro profughi: fallito attentato Germania. Attentato fallito con una bomba a mano contro un centro accoglienza profughi di Villingen-Schwenningen, in Baden-Wuerrtemberg. Secondo quanto ha riferito la polizia, questa notte, attorno all’1.15, sconosciuti hanno lanciato oltre il recinto di sicurezza che circonda il centro una bomba a mano, che non è esplosa. Gli addetti alla sicurezza hanno scoperto l’ordigno e fatto scattare l’allarme. Subito sono intervenuti polizia e vigili del fuoco. Nel centro sono ospitati 176 profughi.

Il centro profughi di Villingen-Schwenningen è stato allestito nell’edificio di una ex caserma. “Appena allertati, siamo intervenuti con un gran numero di agenti”, ha raccontato alla Bild il commissario della sezione criminale Harri Frank, e allo stesso tempo è stata chiamata la squadra di esperti di esplosivi della polizia criminale di Stoccarda, che dista circa 100 chilometri. Questi ultimi hanno circondato e messo in sicurezza l’area e poi provveduto a far brillare la bomba.

Una commissione speciale sta indagando per risalire agli autori. le indagini si indirizzano in ogni direzione. Di recente, erano stati resi noti i dati sull’aumento nel corso dello scorso anno degli atti di violenza contro profughi e centri di accoglienza, realizzati dall’estrema destra.

Proprio Villingen-Schwenningen era salita alla ribalta della cronaca due giorni fa, per un altro caso: è il luogo in cui era stato arrestato uno dei due gestori del portale neonazista Altermedia, per cui il ministero degli Interni ha disposto il divieto.