Cronaca Europa

British Airways, hostess negano il bagno a pensionata: 13 ore con vestiti bagnati

British Airways, hostess negano il bagno a pensionata: 13 ore con vestiti bagnati

British Airways, hostess negano il bagno a pensionata: 13 ore con vestiti bagnati

ROMA – Kocjarik Tsamouzian, pensionata 87enne, umiliata dalla British Airways: è rimasta 13 ore con i vestiti bagnati dopo che l’assistente di volo le ha impedito più volte di andare alla toilette per motivi di sicurezza.

La Tsamouzian, era a bordo del volo Los Angeles-Londra e poco dopo essere salita sull’aereo ha chiesto di utilizzare il bagno; il velivolo ha ritardato il decollo di 90 minuti. L’hostess più volte le ha impedito di recarsi alla toilette, bloccandola anche sul passaggio centrale, col risultato che la Tsamouzian si è bagnata e non avendo a portata di mano un cambio di vestiti, ha trascorso il viaggio imbarazzata per l’accaduto.

L’incidente, osserva il Daily Mail, sottolinea il modo in cui la compagnia aerea affronta le lamentele per aver esaurito le scorte di cibo, insufficienza di culle per neonati e tagli di privilegi ai passeggeri.

Un gruppo di studentesse in gita scolastica, riporta il quotidiano britannico, ha sostenuto che durante il viaggio di ritorno è stata negata la possibilità di acquistare acqua ed è stato detto loro che potevano pagare solo con la carta di credito. La compagnia dall’inizio del 2017, infatti, ha vietato i pagamenti in contanti, e non hanno acconsentito di bere l’acqua gratuita del rubinetto.

“La British Airways è al corrente dell’episodio accaduto il 22 dicembre, ma ad oggi mia madre non ha ricevuto scuse o un indennizzo. Non penso che volerò nuovamente con la compagnia”, afferma Aida Behroozi, figlia dell’anziana donna.

Un portavoce della British Airways, ha dichiarato: “Il nostro personale di bordo è altamente qualificato, lavora per rendere il volo dei passeggeri il più possibile confortevole; le regole di sicurezza ENAC affermano che quando l’aereo inizia a muoversi, tutti devono rimanere seduti con le cinture di sicurezza. L’incolumità e la sicurezza dei clienti sono la nostra priorità”.

To Top