Blitz quotidiano
powered by aruba

Bruxelles, esplosioni in aeroporto: 11 morti, 25 feriti FOTO

BRUXELLES – Due esplosioni, una distanza di pochi minuti dall’altra, hanno lasciato a terra 11 morti e almeno 25 feriti all’aeroporto Zaventem di Bruxelles. Le due esplosioni, non si sa ancora se due bombe e opera di kamikaze, sono avvenute davanti ai banchi del check in della American Airlines.La stampa belga segue gli aggiornamenti in diretta e l’inevitabile conta dei morti, un bilancio che probabilmente è destinato a salire.

La polizia ha immediatamente evacuato lo scalo e interrotto i collegamenti ferroviari. Mancano notizie e conferme ma le esplosioni sono chiaramente di natura terroristica e non si può non notare che avvengono a tre giorni dall’arresto di Salah Abdeslam, il 27enne belga di origine marocchina tra gli attentatori di Parigi. Non si era mai mosso da Bruxelles, evidentemente protetto da chi quegli attentati li condivideva e che a questo punto potrebbe essere dietro la carneficina dell’aeroporto Zaventem.

Impossibile raggiungere lo scalo in questo momento, come testimonia anche Matteo Salvini che martedì mattina doveva proprio raggiungere questo scalo per fare ritorno in Italia.

“Sto rientrando in questo momento nei miei uffici a Bruxelles, la polizia mi ha bloccato a poca distanza dall’aeroporto, dove a minuti avrei preso un aereo per l’Italia”. Salvini, raggiunto al telefono dall’Ansa, ha spiegato “stavo andando proprio alla sala partenze dell’aeroporto di Bruxelles per tornare in Italia quando sono stato bloccato e rimandato indietro dalla polizia. Qui intorno c’è un grande caos”.

Le esplosioni sono avvenute nella hall delle partenze, prima dei controlli di polizia. Saltati tutti i vetri della struttura. Le immagini mostrano la sala completamente devastata.

“Ero in coda per la registrazione e ho sentito un’esplosione. Ho visto il fumo, ho visto gente correre in preda al panico verso l’uscita. C’è stata una seconda esplosione molto più vicina a me”, ha detto un testimone a Bel Rtl.

“Tutti hanno lasciato l’aeroporto in preda al panico, la maggior parte delle persone hanno lasciato il loro bagaglio. Le auto sono state evacuate”, ha riferito la fonte citata da Derniere heure.

Numerosi agenti di polizia e ambulanze si sono recati sul posto. Lo scalo è stato chiuso, non ci sono né voli che arrivano né in partenza. Le autorità belghe hanno predisposto il piano catastrofi, atterraggi e partenze saranno dirottati sull’altro scalo cittadino, il Charleroi.

Un testimone riferisce alla stessa emittente di avere visto diversi feriti e persone svenute sul marciapiede dell’ingresso della hall delle partenze, davanti all’el Sheraton. Sui media locali si vedono immagini che mostrano una colonna di fumo che proviene dall’aeroporto.

Immagine 1 di 10
  • YOUTUBE Bruxelles, esplosioni in aeroporto: fuga passeggeri 05
Immagine 1 di 10