Blitz quotidiano
powered by aruba

Bruxelles: spari in strada, scatta blitz. Terrorista ucciso

BRUXELLES – Spari in strada, sospettati che corrono tra i tetti, polizia in tenuta antisommossa, forze speciali, strade chiuse. E’ tornato il terrore a Bruxelles, è tornato per un’operazione antiterrorismo scattata in una strada del comune di Forest. La zona è stata chiusa al pubblico e al traffico.

In strada sono rimasti feriti quattro agenti di polizia belga, un terrorista è stato ucciso in un’area abbandonata vicina all’appartamento dove si trova invece ancora asserragliato l’altro ricercato. Un’operazione che coinvolge anche la polizia francese perché collegata all’inchiesta sugli attentati di Parigi del 13 novembre scorso.

Si cercano dunque terroristi che hanno fornito appoggio o armi a quegli attentati. Ma non si cerca Salah Abdeslam, questo la polizia belga lo chiarisce subito: il giovane belga che era tra gli attentatori del 13 novembre è ormai quasi sicuramente in Siria.

Sono quattro i poliziotti feriti nella sparatoria. Due agenti sono stati feriti in una prima sparatoria, gli altri due durante una seconda raffica di colpi. La polizia ha chiesto la massima riservatezza, chiedendo alle televisioni di interrompere le dirette video evidentemente per non dare vantaggi ai fuggitivi di cui non è stata rivelata l’identità. Poco distante una scuola dove per alcune ore sono rimasti chiusi, per motivi di sicurezza, oltre 100 bambini protetti da un imponente cordone di sicurezza. Nel tardo pomeriggio la scuola è stata infine evacuata.

 

Immagine 1 di 9
  • Bruxelles: spari in strada, scatta blitz. Terrorista ucciso6
Immagine 1 di 9

TAG: