Cronaca Europa

Caporale d’esercito con p**e in mano: “E’ scivolato fuori”

Caporale d'esercito con p**e in mano: "E' scivolato fuori"

Caporale d’esercito con p**e in mano: “E’ scivolato fuori”

LONDRA – Un caporale dell’esercito, Jason Richardson, 30 anni, ha raccontato alla polizia che quando ha mostrato a tre donne il proprio p**e “doveva essere scivolato dai pantaloni“. Le modalità erano sempre le stesse: dalla sua auto chiedeva indicazioni per l’aeroporto. Le donne si avvicinavano alla macchina per indicargli la strada e lo trovavano con il p**e in mano.

La prima vittima è scappata, mentre la seconda ha intimato a Richardson di “metterlo via”. Entrambe le donne sono state in grado di fornire alla polizia una descrizione del caporale, e una delle due è riuscita anche a prendere il numero di targa.

Ma solo dopo il terzo “incidente” la polizia è finalmente riuscita a catturare l’uomo. La terza donna ha visto il caporale “che si masturbava, tenendo il p**e nella mano destra”. Durante l’interrogatorio con la polizia, Richardson ha ammesso che si trovava nel luogo dove avvennero i fatti, un’affollata zona di Belfast, ma ha negato di aver mostrato il proprio organo genitale alle tre donne.

Riferendosi al terzo “incidente”, ha detto che i suoi pantaloni probabilmente erano aperti e il p**e “deve essere scivolato fuori”. In seguito ha ritirato le affermazioni e si è dichiarato colpevole. Il giudice distrettuale Alan White ha ordinato a Richardson di risarcire ogni vittima di 250 sterline e lo ha condannato a due anni di libertà vigilata, oltre a 120 ore di servizi sociali. A Richardson è stato anche ordinato di firmare per cinque anni il registro di chi è colpevole di reati s******i. Neil Moore, avvocato difensore di Richardson, ha rivelato che il caporale è ancora al servizio delle forze armate, ma la sua carriera nell’esercito, lunga 13 anni, ora è in pericolo.

To Top