Cronaca Europa

Catalogna, Madrid chiude spazio aereo ai privati su Barcellona

Catalogna, Madrid chiude spazio aereo ai privati su Barcellona

Catalogna, Madrid chiude spazio aereo ai privati su Barcellona

BARCELLONA – Il governo spagnolo ha ordinato la chiusura dello spazio aereo sopra Barcellona ai voli di aerei privati e elicotteri da venerdì 29 settembre a lunedì 2 ottobre, in occasione del Referendum in Catalogna dichiarato “illegale” da Madrid.

La misura non riguarda i voli commerciali dell’aeroporto di Barcellona El Prat e di emergenza. Secondo i media catalani il governo punta fra l’altro ad evitare immagini aeree delle grandi manifestazioni che probabilmente si terranno contro il blocco dei seggi.

Tutta la Catalogna, e tutta la Spagna, attendono con il fiato sospeso la resa dei conti di domenica. Che appare inevitabile, anche se ieri i dirigenti catalani hanno lanciato appelli all’Ue perché cerchi di mediare fra Barcellona che vuole ad ogni costo votare sull’indipendenza e Madrid che vuole ad ogni costo impedirlo. Per tentare di fare deragliare il voto, recintare i seggi, sequestrare le urne, Madrid ha inviato 10.300 agenti di polizia in Catalogna. Il governo del premier Mariano Rajoy non si fida dei 17mila Mossos d’Esquadra, la polizia catalana di cui cerca di prendere il controllo.

La prima organizzazione della società civile catalana, la Anc, prevede “code gigantesche” di elettori ai seggi, che saranno recintati dalla polizia. Si prospetta una situazione esplosiva.

 

To Top