Cronaca Europa

Charlie Gard, la madre chiama il Bambin Gesù ma l’ospedale inglese nega trasferimento

Charlie, la madre chiama il Bambin Gesù ma l’ospedale inglese nega trasferimento

Charlie, la madre chiama il Bambin Gesù ma l’ospedale inglese nega trasferimento

ROMA – Impedimenti per il trasferimento del piccolo Charlie Gard da Londra a Roma, all’interno della struttura dell’ospedale Bambino Gesù, che si è offerto di accogliere il piccolo affetto da una rara malattia.

“Sono stata contattata dalla mamma di Charlie. E’ una signora molto determinata e molto decisa, che non vuole cedere di fronte a nulla. Ci ha chiesto di provare a verificare la possibilità che questa cura venga fatta, e i nostri medici e scienziati stanno approfondendo la possibilità”, ha detto Mariella Enoc, presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

“L’ospedale ci ha detto che, per motivi legali, non può trasferire il bambino da noi. Questa è un’ulteriore nota triste”, ha poi aggiunto Mariella Enoc. “Quando ci ha chiamati la mamma – ha aggiunto – l’abbiamo ascoltata con molta attenzione”. “Non so se sarà possibile trovare una cura”, “i nostri scienziati approfondiranno il tema e poi paleranno direttamente con la famiglia”.

“Ho chiesto al direttore sanitario di verificare con il Great Ormond Street Hospital di Londra, dove è ricoverato il neonato, se vi siano le condizioni sanitarie per un eventuale trasferimento di Charlie presso il nostro ospedale. Sappiamo che il caso è disperato e che, a quanto risulta, non vi sono terapie efficaci”.

Aveva detto in precedenza la presidente dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù. “Siamo vicini ai genitori nella preghiera e, se questo è il loro desiderio, disponibili ad accogliere il loro bambino presso di noi, per il tempo che gli resterà da vivere”.

 

To Top