Cronaca Europa

Charlie Gard, la mamma: “Stanno per staccargli la spina”

Charlie Gard, la mamma: "Stanno per staccargli la spina"

Charlie Gard, la mamma: “Stanno per staccargli la spina”

ROMA – “Stanno per staccare le macchine di Charlie Gard, ci ha detto stasera la mamma, Connie Yates”. Lo ha riferito Piero Santantonio, presidente dell’associazione Mitocon che si occupa proprio di malattie mitocondriali come quella del piccolo Charlie, rivolgendo un appello alle autorità inglesi: “Fermatevi, il protocollo scientifico si trattamento sperimentale è pronto”.

Il piccolo Charlie Gard a dieci mesi di vita è al centro di una complessa battaglia legale fra i genitori che vogliono tenerlo in vita nonostante la malattia rara e degenerativa che lo ha colpito e il Great Ormond Street Hospital di Londra che invece è pronto a staccare la spina ai macchinari che lo tengono in vita, per far cessare quella che considerano un’inutile sofferenza.

Londra infatti ha declinato l’offerta dell’Italia di trasportare al Bambin Gesù, l’ospedale pediatrico della Santa Sede, Charlie. L’equipe medica del Great Ormond Street Hospital, che lo ha in cura, ha concesso ai genitori qualche giorno in più prima di staccare la spina, dopo che la coppia ha perso anche l’ultimo ricorso legale contro la decisione dei medici di sospendere le cure.

San raffaele

Secondo i medici britannici e i tribunali che hanno esaminato la vicenda, non esisterebbero concrete possibilità di miglioramento o di prolungamento della vita di Charlie e anche le terapie sperimentali non offrono alcun tipo di certezza.

To Top