Cronaca Europa

Charlie, le ultime ore. I genitori: “Ci godiamo ogni istante che ricorderemo per sempre”

Charlie, le ultime ore. I genitori: "Ci godiamo ogni istante che ricorderemo per sempre"

Charlie, le ultime ore. I genitori: “Ci godiamo ogni istante che ricorderemo per sempre”

LONDRA – Non si sa ancora quando i medici del Great Ormond Street Hospital di Londra decideranno di staccare le macchine a Charlie, il bimbo britannico di 10 mesi affetto da una rara malattia genetica degenerativa e incurabile.

I genitori, Chris Gard e Connie Yates, hanno perso la battaglia legale arrivata fino alla Corte europea dei diritti umani per portare a proprie spese il bimbo negli Usa e sottoporlo a una cura sperimentale.

Connie ringrazia “per tutto il sostegno” ricevuto dal mondo intero “in questo momento estremamente difficile”; chiede rispetto per il suo dolore e per la disperazione di Chris: “Rispettate la nostra privacy, mentre ci prepariamo a dare l’arrivederci finale a nostro figlio Charlie”. Secondo il tabloid Daily Mail, la clinica ha dato almeno tutto il fine settimana ancora ai genitori e al piccolo Charlie.

San raffaele

Il Great Ormond Street Hospital ha ottenuto il via libera a staccare la spina dopo che ogni tribunale britannico e la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo hanno esaminato il caso. Adesso anche l’ospedale ha chiesto “spazio e privacy in questo momento di così forte tensione”.

To Top