Blitz quotidiano
powered by aruba

Chiama polizia: “Aiuto: mi hanno rubato la marijuana”

QUIMPER (FRANCIA) – “Polizia, aiuto, sono stata derubata”: la telefonata è arrivata ai gendarmi francesi di Quimper, cittadina della Bretagna, la mattina di venerdì 24 marzo, intorno alle 6. Quando però i poliziotti le hanno domandato che cosa le fosse stato rubato lei, una ventunenne francese, candidamente ha risposto: “Un chilo e mezzo di marijuana”.

La vicenda non finisce qui. La ragazza, infatti, quando è stata interrogata ha rivelato di aver a sua volta rubato la droga, un chilo e trecento grammi di cannabis, a degli spacciatori durante un week-end con una sua amica a Parigi.

Rientrata nella sua cittadina natale in Bretagna, la giovane aveva contattato due fratelli di 21 e 22 anni perché l’aiutassero a smerciarla. Ma questi, proprio come aveva fatto prima lei, le hanno sottratto la cannabis dall’appartamento, lasciando solo 700 grammi di droga. 

E’ stato allora che la ragazza, vedendo l’appartamento svaligiato dal prezioso bottino, ha chiamato la polizia per chiedere aiuto, senza sapere, o forse semplicemente senza pensare, che così si sarebbe messa nei guai da sola.

La vicenda ha suscitato molta curiosità nella stampa francese, soprattutto in quella bretone, che ha ampiamente ripreso la notizia. Ignoto il nome della ragazza, ma la sua sfortunata avventura ha fatto il giro del Paese.

Quimper è una graziosa cittadina francese dipartimento del Finistère, in Bretagna, e antica capitale della regione storica della Cornouaille (Cornovaglia francese). Città d’arte, Quimper è ricca di monumenti gotici e di abitazioni tipiche medievali restaurate.

 

 

 


PER SAPERNE DI PIU'