Blitz quotidiano
powered by aruba

Colpito da un fulmine, sopravvive grazie al suo…

ZAGABRIA – Colpito da un fulmine, salvo grazie al suo pene… E’ la storia surreale di Zoran Jurkovic, ciclista croato di 41 anni. L’uomo stava andando in bici vicino al suo paese natale di Petrovci e stava ascoltando la musica in cuffia quando un fulmine lo ha colpito alla testa. 

La scarica elettrica gli ha attraversato il collo e il petto, mancando per fortuna il cuore, e dal momento che ai piedi indossava degli stivali da lavoro l’elettricità non è riuscita a scaricarsi a terra attraverso i piedi. Ma è stato meglio così, dal momento che in questo caso avrebbe distrutto gli organi interni.

Invece la scarica ha seguito i cavi delle cuffie della radio e si è scaricata attraverso i genitali passando da una radio che l’uomo aveva attaccata alla cintura.

A ritrovare Zoran sono stati alcuni passanti che lo hanno visto a terra, accanto alla sua bici, mentre emanava quello che sembrava ed in effetti era fumo. I passanti stessi lo hanno portato in ospedale, e quando i medici se lo sono ritrovato davanti  e i medici hanno stentato a credere ai loro occhi: è infatti rarissimo sopravvivere ad una simile scossa.

 


PER SAPERNE DI PIU'