Cronaca Europa

Condannata a sei mesi per aver raccolto banconota da 20 sterline

Nicole Bailey, la giovane condannata

Nicole Bailey, la giovane condannata

STOCK-ON-TRENT – Condannata per furto dopo aver raccolto una banconota da 20 sterline (circa 23 euro), sul pavimento di un negozio di Stoke-on-Trent in Gran Bretagna. Nicole Bailey, come racconta il Daily Mail, ha visto la banconota per terra e l’ha intascata senza immaginare di infrangere la legge. Invece, quando le telecamere a circuito chiuso del negozio l’hanno ripresa, la donna è stata accusata di furto. Condannata a 6 mesi con la condizionale, la Bailey  ha dovuto pagare anche 175 sterline, circa 205 euro, per le spese processuali.

La polizia ha specificato che in questo caso non può essere applicata la regola del “chi trova l’oggetto smarrito se lo tiene”, è un reato appropriarsi di beni o denaro perduti da un’altra persona. In Tribunale è infatti emerso che il denaro era di una cliente che poco prima aveva effettuato un acquisto al One Stop in Blurton, Stoke-on-Trent e quando ha realizzato di perso la banconota, si è rivolta al personale che è caduto dalle nuvole: non avevano visto nulla.

Il giudice Ruth Bentley ha detto che “attraverso le telecamere a circuito chiuso, lo staff ha visto una donna che raccoglieva le 20 sterline”. Il manager ha riconosciuto Nicole Bailey, una “cliente abituale” e la polizia l’ha interrogata: inizialmente ha negato ma, quando le hanno mostrato il video, non ha potuto evitare di ammettere ed è stata accusata di furto.

Karen Stevenson, capo ispettore della Polizia Staffordshire, ha precisato la definizione di furto: “Appropriazione indebita di beni appartenenti a un’altra persona, con l’intenzione di privarla definitivamente”. “La cosa giusta da fare, quando si trova del denaro, è quella di essere onesti e fare in modo di trovare il proprietario”.

To Top