Cronaca Europa

Centinaia di carri armati Usa schierati ad est: la Nato teme attacco dalla Russia

Roma, demolito palazzo via Farnesina. Condomini: "Tutto a spese nostre"

Decine di mezzi militari Usa verranno schierati ad est: e l’alleanza Trump-Putin?

BREMERHAVEN – Un ingente arsenale di carri armati ed equipaggiamenti militari Usa, è arrivato in Germania via nave nell’ambito di una missione mirata a “impedire [una eventuale] aggressione russa”. Le navi hanno iniziato lo scarico dei carri armati e di centinaia di altri veicoli da combattimento nel porto tedesco di Bremerhaven, per poi essere distribuiti in Europa orientale, così da rafforzare la Nato contro un’eventuale aggressione russa, riporta il Daily Mail.

Circa 3.500 truppe della 4° Divisione di Fanteria di Fort Carson in Colorado, si uniranno all’equipaggiamento che comprende 87 carri armati e 144 veicoli da combattimento Bradley. Il dispiegamento segna l’inizio di una nuova fase dell’Operazione Atlantic Resolve, che in Europa prevede la presenza continua di una squadra di brigate corazzate, con una rotazione di soldati che avviene ogni nove mesi.
La missione ha lo scopo di contribuire a dissipare le preoccupazioni di Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e altri alleati della Nato rispetto a una Russia sempre più imprevedibile e guerrafondaia. E l’amicizia Putin-Trump? Le nuove forze si riuniranno prima in Polonia, poi in altri sette paesi partendo dall’Estonia finendo in Bulgaria. Il quartier generale sarà in Germania.
Lo scorso anno, quando il segretario alla Difesa americano Ash Carter ha annunciato la strategia, aveva affermato che le forze avrebbero preso parte alle esercitazioni regolari in tutta la regione con gli alleati della Nato. All’epoca Ben Hodges, comandante dell’US Army Europe,  definì il dispiegamento “un impegno per scoraggiare l’aggressione e a difendere i nostri alleati e partener europei”.
To Top