Cronaca Europa

Dieselgate, Porsche ritira 30mila Cayenne: “Software illegale, emissioni falsificate”

Dieselgate, Porsche ritira 30mila Cayenne: "Software illegale, emissioni falsificate"

Dieselgate, Porsche ritira 30mila Cayenne: “Software illegale, emissioni falsificate”

BERLINO – Il software è illegale e le emissioni falsificate. Per questo motivo il governo tedesco di Berlino ha ordinato il richiamo di 30mila vetture Porsche Cayenne distribuite in Europa. Dopo gli scandali dei Dieselgate, ecco ancora una volta il software per il controllo degli inquinanti che viene manomesso per falsificare le emissioni.

A denunciare l’accaduto, che dopo Volkswagen travolge anche Porsche, è stato il ministro dei Trasporti Alexander Dobrindt, mentre la casa automobilistica ha dichiarato di assumersi “piena responsabilità” e promesso di collaborare pienamente con le autorità.

Dobrindt ha spiegato che i veicoli inquisiti sono “ancora in produzione” e che per questo verrà proibita l’immatricolazione di quelli pronti ad andare sul mercato. Delle 30mila auto interessate, 22mila sono state distribuite in Europa e 7500 in Germania. Si tratta dell’ultima puntata del ‘Dieselgate’, lo scandalo delle emissioni partito da Volkswagen e che si sta allargando ad altre case tedesche.

To Top