Cronaca Europa

Una donna slovena chiede di restare in carcere un mese in più: “Qui faccio un’ottima cura dimagrante”

DONNA-SLOVENA

Una donna slovena chiede di restare in carcere un mese in più: “Qui faccio un’ottima cura dimagrante”

RIJEKA – La cittadina slovena Branka Virant, 41 anni, residente a Lubiana, sospettata di furto, negli ultimi tre mesi in stato di carcerazione preventiva a Fiume, Rijeka in croato, ha chiesto di poter rimanere in carcere per continuare “l’ottima dieta dimagrante”. Il giudice, però, non ha accolto la richiesta.

“Qui sto benone, le carceri fiumane mi hanno ridato un fisico tirato a lucido – ha detto la 41enne lubianese – sono dimagrita di ben cinque chili. Ancora 30 giorni di reclusione e arriverei al mio peso forma”.

La giudice tuttavia non è potuta venire incontro alla proposta di Branka Virant, spiegando che la legge croata non prevede simili concessioni: “Lei è stata arrestata perché accusata di furto in due rivendite – ha detto il magistrato – per legge, se la sua colpa sarà provata, potrà vedersi comminati fino a un massimo di tre anni di reclusione. Questo significa che la custodia cautelare può durare non più di tre mesi. Dato che lei è stata incarcerata il 19 agosto scorso, dovrà giocoforza uscire dal carcere giudiziario fiumano il 19 novembre, domenica, per poi difendersi a piede libero durante il processo”.

To Top