Blitz quotidiano
powered by aruba

Droga, allarme tra i giovani: 16enne uccisa da ecstasy, malori per altri teenager

EDIMBURGO – “Purple Ninja Turtles” e “Red Bugatti Veyrons”. Sono i nomi delle pasticche di ecstasy che la 16enne scozzese Shellie Callaghan avrebbe consumato sabato sera, 15 ottobre, durante una festa prima di essere colta dal malore che l’ha uccisa.

La giovane, scrive il The Sun, descritta da chi le era più vicino come una “grande amante dei selfie”, è stata portata all’Edinburgh Royal Infirmary, ma i medici non hanno potuto far nulla per salvare la vita. Tutta la comunità è sconvolta per la tragedia e allarmata per il consumo di droga tra gli adolescenti durante i party.

La polizia ha già diramato un allarme:

“Chiunque abbia fatto consumo di quella tipologia di droga è invitato a consultare immediatamente un medico. Inoltre, chiunque sia in pos di una queste pasticche, è chiaramente consigliato a non consumarle”.

Una fonte vicina alla vittima ha detto al tabloid britannico:

“Tutta la comunità è in lutto, i pensieri di tutti sono con la famiglia di Shellie. Siamo preoccupati. Si trovava a una festa con amici ed in molti hanno sostenuto che quattro di loro si sono sentiti male dopo aver preso qualcosa. Sono stati tutti portati in ospedale. Shellie è morta. Tutto ciò è devastante per la famiglia. Lei era una ragazza deliziosa e popolare. E’ davvero l’ultima persona che ci si aspetta possa morire in circostanze come questa. È orribile”.


TAG: ,