Blitz quotidiano
powered by aruba

Eljero Elia, arrestato per rissa l’ex calciatore della Juve

ROTTERDAM – Juve, ti ricordi di Elia? Lo hanno arrestato a Rotterdam per una rissa. Il 29enne esterno offensivo olandese è stato arrestato a Rotterdam per il presunto coinvolgimento in una rissa avvenuta la scorsa settimana. Secondo quanto ha riferito il suo avvocato Jan Kabalt al De Telegraaf, Elia è stato trattenuto dopo aver ricevuto un ordine di presentarsi alla polizia. Il giocatore è stato convocato dalla polizia, dopo essere stato interrogato è stato trattenuto in caserma. Il Feyenoord non ha voluto confermare la notizia. Secondo le ricostruzioni l’ex olandese della Juventus avrebbe reagito a uno schiaffo mentre si trovava in un locale dopo aver giocato la semifinale di coppa di Lega contro l’AZ.

Ex promessa del calcio oranje, Elia non ha mai mantenuto fino in fondo le attese che venivano riposte in lui. Membro della Nazionale olandese finalista ai Mondiali del 2010 in Sudafrica, lo scorso anno è tornato a giocare in Olanda con il Feyenoord. Nel corso della sua carriera ha vestito anche le maglie di Den Haag, Twente, Amburgo, Juventus, Southampton e Werder Brema.

Oltre alle appena 5 presenze con la squadra allora allenata da Conte, l’olandese ha anche parlato male della sua esperienza a Torino. “Tutti i giocatori avevano a disposizione una Ferrari o un bonus da 200.000 euro dopo la vittoria dello Scudetto, ma la Juventus mi ha costretto a rinunciarvi per legarmi al Werder Brema”, precisava alla Bild nel 2012 Elia, per poi aggiungere: “Conte non mi ha mai parlato. Non mi ha rivolto nemmeno una parola durante l’anno. Mi ha completamente ignorato. Non ho mai avuto un’esperienza così brutta e frustrante”.