Cronaca Europa

Emirates Airline, topo a bordo fa tardare volo di 12 ore. No rimborso, è “circostanza eccezionale”

Emirates-Airline-topo-ritardo-rimborso

Emirates Airline, topo a bordo fa tardare volo di 12 ore. No rimborso, è “circostanza eccezionale”

MANCHESTER – Per Mohammed Patel, 24 anni, doveva essere il viaggio da sogno a Dubai ma a causa di un topo che scorrazzava a bordo dell’aereo Emirates Airline, la partenza ha subito un ritardo di 12 ore.
Patel e i due amici, erano arrivati all’aeroporto di Manchester pronti per il viaggio della loro vita ma la partenza è stata più volte rimandata: dalle 10 del mattino è slittata a mezzogiorno e poi a bordo di un pulmino, sono stati costretti a raggiungere l’aeroporto di Birmingham.

Patel, ingegnere informatico di Leeds, per il volo aveva pagato 400 euro ma afferma che rispetto al ritardo, non gli era stata fornita alcuna spiegazione. Solo dopo aver scritto alla Emirates Airline ha saputo che un topo, a bordo, aveva bloccato il volo. E come ciliegina sulla torta, la compagnia aerea rifiuta di rimborsare Patel, poiché l’incidente è considerato come “circostanza eccezionale”.

L’ingegnere informatico sostiene che sull’Airbus 380 per Dubai sono stati imbarcati 800 passeggeri, a fronte di 838 posti. “Quella del topo a bordo è una scusa assolutamente ridicola. Come possono dire che non dipende da loro? Abbiamo perso un giorno della nostra vacanza da sogno”. “Il topo non avrebbe mai dovuto trovarsi sull’areo. Siamo stati molto vicini a non andare del tutto a Dubai, un’esperienza molto frustrante”.

To Top