Cronaca Europa

Emmanuel Macron spende più della moglie Brigitte sul trucco, quasi 9mila euro al mese

Emmanuel Macron spende più della moglie Brigitte sul trucco, 26 mila euro in 3 mesi di make up

Emmanuel Macron spende più della moglie Brigitte sul trucco, 26 mila euro in 3 mesi di make up

ROMA – Un presidente della Repubblica molto vanitoso: Emmanuel Macron, dopo la sua elezione, ha speso 8.700 euro al mese per il make up e, scrive il Daily Mail, le voci critiche a questo punto si chiedono quanto sborserà la moglie Brigitte.

Il 39enne presidente, attore premiato quando era studente, ha firmato tutte le fatture, dicendo che un’immagine pubblica attraente è fondamentale.

Macron ha voluto che la truccatrice impiegata durante la campagna elettorale, una certa Natacha M, lo seguisse anche al governo; l’Eliseo ha confermato quanto scritto da Le Point, spiegando che sarebbero allo studio contromisure per abbassare il costo delle prestazioni.

Le critiche sono severe e c’è chi sostiene che sia un capo di stato vanitoso, che spende eccessivamente per “nascondere il vero volto”.

Macron, il più giovane presidente francese dopo Napoleone, si avvale delle prestazioni di una make up artist, conosciuta solo come “Natasha M.” che lo trucca prima di ogni impegno pubblico, in tv e all’Eliseo e lo ha seguito prima delle elezioni.

La rivista Le Point ha riferito di aver già pagato due fatture, una di 9.700 euro e un’altra di 16.300 euro.
Macron ha sempre usato la sua immagine giovane a suo vantaggio, nonostante sua moglie Brigitte Macron sia 25 anni più grande.

Un esponente del partito repubblicano conservatore dell’opposizione ha detto che Macron è un “presidente molto vanitoso” e che “spende migliaia di euro per sé mentre sta per iniziare a tagliare posti di lavoro.

L’ex presidente Nicolas Sarkozy, all’epoca del mandato, ha speso più 7.600 euro per il make-up, mentre il pressocché calvo Francois Hollande pagava 9.700 euro al mese per il barbiere personale, conclude il tabloid britannico.

To Top