Blitz quotidiano
powered by aruba

Eric Winkle Brown, addio al pilota di guerra che ha volato su 487 aerei

LONDRA – Nessuno potrà mai superare i record stabiliti dal capitano Eric “Winkle” Brown, il pilota collaudatore che ha volato più di chiunque nella storia su più tipi di velivoli: 487 in totale.

Nel corso di una lunga carriera in cui è stato attaccato nell’Atlantico, ha contribuito a liberare il campo di concentramento di Belsen, interrogò Goering, sopravvissuto ad undici disastri aerei, il capitano Brown ha ricevuto ammirazione da ogni parte del mondo: dall’astronauta Neil Armstrong alla famiglia reale.

Il 21 luglio alla Royal naval Air Station Yeovition, si è svolta una cerimonia commemorativa e spettacolare in onore del pilota. Un evento che è quasi riuscito a superare il novantesimo compleanno della regina Elisabetta.

A febbraio, dopo la morte del pilota leggenda, nato ad Edimburgo, la famiglia ha cercato di raccogliere il maggior numero di velivoli possibili affinché si potessero mettere in mostra durante il memoriale di ieri.

Il risultato è stata una sfilata di 50 aerei, parcheggiati vicino alla pista o in volo. Spaziando dai biplani anteguerra a nove tipi di elicotteri differenti, questa collezione rappresenta solo un decimo degli aerei pilotati da Brown.

Il duca di York, riflettendo su tutti gli aviatori che hanno prestato la propria vita al servizio, ha sottolineato: “Grazie ad Eric si sono salvate molte vite. In più, era un uomo molto divertente, era piacevole averlo accanto”.

Il contributo del capitano nel progresso aeronautico ha donato grandi benefici sia ai passeggeri che alla generazione di piloti. Una volta rivelò che uno dei periodi più difficili della sua carriera, fu quando gli venne ordinato di guidare degli aerei nel mezzo di un temporale, per scoprire cosa li facesse precipitare.

Il figlio Glenn ha spiegato che il successo del padre come pilota test è stato in grande per la propria meticolosa, preparazione; ma ciò che ha contribuito a fargli ottenere molto successo è stata la sua frequenza cardiaca: differente da quella degli altri piloti, gli ha sempre impedito di svenire.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'